top of page

Esercizio Fisico è Terapia


Non c'è alcun dubbio a riguardo, la migliore terapia è la pratica costante, o meglio quotidiana di Esercizio Fisico


I Termini "Sanitario" o "Terapia" sembrano destare non poca preoccupazione nel settore delle Scienze Motorie.


Restate con noi per qualche minuto, cercheremo di chiarire quella che sembra essere una enorme nebulosa, frutto però di un contesto culturale tutto italiano, da sempre abituato a curare al meglio il proprio orticello. Come sempre si guarda il dito e non la luna.


Il Movimento è il sistema che regge la vita, non solo dell'universo da sempre, ma anche dell'uomo da sempre. Tutta l'esistenza è un fatto squisitamente e sostanzialmente motorio. Nel lungo tempo della sua evoluzione furono scelte motorie che lo fecero passare dalla situazione di quadrupede arboricolo a bipede barcollante capace di sollevare la testa, e con ciò vedere assai oltre l'orizzonte verso il quale diversi egli ed ella si mossero in marcia, primi migranti.


Il Movimento è un vero e proprio sistema intorno al quale la vita e la salute ed il benessere della persona ruotano, proprio per questo le limitazioni al movimento condizionano la salute e il benessere dell'uomo.


E in quanto sistema, è solo come Sistema che va trattato, pena il non comprenderne la portata e non coglierne l'intero e tutte le diverse modalità di esprimersi nella vita. Il sistema movimento è il tutto, non partire da questo significa una visione parziale o una serie di visioni parziali e scollegate. Il Movimento nasce prima della vita di una persona, nasce nell'utero della madre che reca un essere in formazione, e anche nella testa di un padre e di una madre, con il loro peculiare atteggiamento di comprensione o di non comprensione del movimento, che quasi mai comprendono la sua importanza per la vita, per tutta la vita.


Il Movimento dei primi anni di vita è racchiuso in una parola magica che è il Gioco Motorio, il Gioco di Movimento, quella attività istintiva con la durata all'uomo spontanea, gratuita e creativa alla quale ogni bambino è naturalmente portato, sancita come diritto dei bambini è dovere per l'adulto assicurarla in base alla convenzione dei diritti dell'infanzia dell'ONU del 1989, recepita in diversi paesi compresa l'Italia con la LEGGE 27 maggio 1991, n. 176, il gioco motorio deve essere il fondamento su cui poggia tutta l'educazione motoria e non dei bambini.

Eccoci atterrati in Prima Base "l'Educazione Fisica"


La formazione motoria di base deve essere difesa da qualsiasi ingerenza, anche da quella dello Sport, inteso come modalità di racchiudere in pochi movimenti l'ampia possibilità espressiva dell'organismo giovanile erroneamente e pericolosamente specializzandone le funzioni. Lo Sport può esserci o meno nella vita di una persona, si tratta di un'attività motoria che si sceglie, è un pò difficile immaginare che sia veramente per tutti, ma se capita, quando capita, e speriamo qualche volta capiti non può prescindere dalla formazione motoria e dal gioco motorio, le medaglie le vincono sempre gli atleti ricchi di una storia motoria adeguata.


Questo sistema trova come garanti i Chinesiologi dei professionisti esperti e specialisti del movimento, che il movimento hanno studiato e sperimentato nei vantaggi e nei rischi, con un istituzione universitaria che ha decisamente necessità di essere rinvigorita.


I Chinesiologi sono professionisti al servizio del Paese, per insegnare il movimento nelle sue diverse forme con diverse specializzazioni a tutte le fasce d'età, dai neonati agli anziani ultra centenari, e anche a tutte le situazioni patologiche e di speciali abilità possedute.

Eccoci atterrati in Seconda Base "l'Esercizio Terapia" e "Professione Sanitaria"


Su una popolazione residente in Italia di quasi 51 milioni di persone con più di 18 anni di età, si può stimare che oltre 14 milioni di persone convivano con una patologia cronica, e di questi 8,4 milioni siano ultra 65enni (Dati Epicentro ISS). Gli studi scientifici hanno dimostrato che l'esercizio fisico è un trattamento efficace per 26 patologie croniche come l'osteoartrite, la depressione e il diabete di tipo 2. Gli studi hanno anche evidenziato come l'esercizio fisico possa anche prevenire l'insorgenza di 35 patologie croniche. Ecco che la Prescrizione dell'Esercizio Fisico e l'introduzione dell'Esercizio Fisico Adattato/Attività Fisica Adattata all'interno del Servizio Sanitario Nazionale, somministrato dalla nuova professione sanitaria del Chinesiologo LM-67, consente di lavorare sulle patologie esistenti fino ad esaurimento scorte.


Eccoci atterrati in Terza Base "l'Esercizio Fisico" come strumento Socio-Sanitario

Ancora, la popolazione ultrasessantacinquenne ammonta a 14 milioni 177mila individui al 1° gennaio 2023, e costituisce il 24,1 per cento della popolazione totale. Tra le persone ultraottantenni, si rileva comunque un incremento, che li porta a 4 milioni 530mila e a rappresentare il 7,7 per cento della popolazione totale.


Ecco che il ruolo del Chinesiologo di Base consente, anche alla luce della letteratura scientifica, di favorire la totale assenza di malattia per la cittadinanza sana o moderatamente sana, nonché di favorire l'autosufficienza alle persone fragili sul piano fisico e /o psichico, anziane, nonché di favorirne il benessere, l'autostima e l'integrazione sociale.


Sguardo alla luna, rimbocchiamoci le maniche.

507 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page