top of page

La Sanità che cambia - le Marche si portano avanti



Sabato 10 Dicembre abbiamo avuto il piacere di essere ospiti a Fermo al magnifico Teatro dell'Aquila, in occasione della 18esima edizione della Giornata delle Marche, dedicata al tema "Sanità che cambia, più vicina ai cittadini e ai territori" un vero momento di riflessione sulla nuova sanità marchigiana, che non può fare a meno dell'Esercizio Fisico.

Moltissimi gli interventi e le importanti riflessioni su un sistema sanitario in profonda sofferenza, carente di medici, e di personale sanitario, che lotta ogni giorno con grande fatica per far fronte alle esigenze della comunità regionale.

Filippo Saltamartini, vicepresidente e assessore alla sanità della Regione Marche, ricorda che la regione rappresenta un vero esempio nel mondo della sanità, che corrisponde a quello che il Presidente del Consiglio ha battezzato “modello Marche”. E' ora di fare squadra per dare priorità alla Salute della comunità.


Il Presidente della Regione, Francesco Acquaroli, apre con parole chiare: “L’impegno della Regione è quello di non rispondere a logiche campaniliste, ma di tentare di raggiungere il modello migliore possibile. Con questa riforma vogliamo assicurare vicinanza ai più deboli e agli anziani, che tanto hanno dato a noi. È giusto che ricevano l’assistenza che meritano” conclude.


Presente anche il Ministro della Salute, Orazio Schillaci che dichiara: “La sanità per lungo tempo è stata considerata la ‘Cenerentola’ del bilancio statale. I nuovi finanziamenti previsti per gli anni a seguire evidenziano una chiara inversione di tendenza”. Pronti per la regione Marche 70 milioni di euro con l’obiettivo di mettere a disposizione dei cittadini strutture sicure dotate di personale in numero e competenza adeguata.


L'Esercizio Fisico è riconosciuto dalla comunità mondiale, come strumento ad alta valenza preventiva e terapeutica per le patologie croniche non trasmissibili. Le nuove riforme in corso hanno finalmente aperto nuove prospettive per un reale risparmio della spesa sanitaria

del Paese, grazie al Riconoscimento del Chinesiologo, e l'individuazione delle Palestre della Salute, nuovi presidi della Sanità 2.0, finalmente disciplinate a livello centrale.


C'è tanto da fare, ma insieme possiamo fare la differenza.


Un ringraziamento particolare va al Dott. Carlo Ciccioli, Medico e consigliere in Regione Marche, per l'invito e per aver favorito avvio ai lavori con le alte cariche Regionali e di Governo.

155 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page