FIBROMIALGIA E DOLORE MIOFASCIALE : IL MOVIMENTO È LA MEDICINA!


La FIBROMIALGIA è definita come dolore muscolo-scheletrico cronico diffuso (in almeno 11 dei 18 siti specifici) combinata con TENDER POINTS ossia zone specifiche dolenti alla palpazione.


Colpisce 5 milioni di persone negli Stati Uniti (circa il 2% della popolazione) e 2 milioni di italiani, specialmente donne e nella mezza età.

Ricercatori suggeriscono che abbia una causa neurologica centrale più che periferica (Robinson 2005).

Nella pratica c'è un aumento della sensibilità al dolore e un abbassamento della soglia dello stesso (Berglund 2002, Desmeules 2003).


Dalla valutazione si evince spesso che i pazienti con FM presentano:

  • Riduzione della forza

  • Riduzione capacità aerobica

  • Deficit di equilibrio


Una revisione sistemica suggerisce esercizio aerobico a bassa e moderata intensità 2 volte la settimana (Mannerkorpi, Iversen 2003).


Johnes et al. (2002), hanno confermato che dopo un allenamento della forza di 12 settimane minimizzando le contrazioni eccentriche e utilizzando anche tenute statiche i sintomi della FM diminuivano.


Hakkinen e colleghi (2001) hanno confermato una migliore elettromiografia dopo 21 settimane di allenamento della forza.


Come puoi notare è lampante quanto l'esercizio fisico adattato e prescritto da un #chinesiologo sia la miglior cura o medicina per attenuare i sintomi. In abbinamento a una terapia farmacologica potrebbe aumentare notevolmente i sintomi ma SOLO I FARMACI non ti aiuteranno più di tanto quanto il MOVIMENTO.


Articolo a cura del Dott. Elia Ventricini - Chinesiologo

110 visualizzazioni0 commenti