top of page

IL PUGILATO


Oggi vi voglio parlare di uno sport che in tanti etichettano come “violento” vi parlo della “nobile arte”.


Parto col dire, che pugilato e boxe sono la stessa cosa, è solo un modo diverso di chiamare lo stesso sport. Pugilato deriva dal latino “pugnus”, cioè "pugno". Boxe, invece, deriva dal verbo inglese “to box”, che significa “colpire”. Il pugilato è uno sport da combattimento in cui due persone, di solito indossano guanti difensivi e internamente, le mani sono bendate con delle fasce, paradenti, caschetto per chi non è professionista. L’ incontro si svolge fra 2 atleti, che si colpiscono a pugni per una durata di tempo predeterminata in un apposito ring. Ogni ripresa si chiama round, i professionisti hanno 12 riprese da 3 minuti. Le restanti categorie variano.


LE CATEGORIE

I ragazzi fino ai 13 anni di età non combattono, ma svolgono l'attività ludico sportivo denominata “CRITERIUM”.

Le categorie non professionistiche si dividono in:

  • Cuccioli: dai 5 ai 7 anni.

  • Cangurini: 8 - 9 anni.

  • Canguri: 10 – 11 anni.

  • Allievi: 12 – 13 anni.

Dai 13 anni in poi si suddividono come segue:

  • IBA – età inizio attività 13 anni compiuti, età massima 40 anni

  • PRO – età inizio attività 18 anni compiuti

  • ai soli pugili PRO è consentito proseguire l'attività oltre i 40 anni;

  • Gym boxe (amatoriale) – età inizio attività 13 anni compiuti età massima 65 anni.


L’allenamento base del pugilato si svolge come segue:

  • Salto con la corda: è un allenamento fisico aerobico che serve a stimolare la resistenza cardiovascolare, nonché la reattività dei piedi;

  • Corsa con le ginocchia (skip): aiuta la coordinazione nei movimenti;

  • Esercizi sulla scaletta a terra: aiuta a migliorare la coordinazione, il ritmo e la rapidità degli arti inferiori;

  • Squat Jump: per migliorare l'espressione veloce della forza della parte inferiore del corpo;

  • Jumping Jack: aumenta la velocità con cui il cuore pompa il sangue, e quindi l'ossigeno, nel corpo;

  • Burpees: sollecita cosce, glutei, braccia, pettorali, spalle, schiena profonda, core e polpacci, e sono particolarmente apprezzati da chi svolge allenamenti di potenziamento muscolare, uniti ad una certa attivazione cardio-vascolare, senza però trascurare coordinazione, agilità e velocità;

  • Jump Frog: è una skill che lavora altamente su tutte le capacità condizionali e coordinative e a livello muscolare si focalizza sui quadricipiti femorali, miglioramento della propriocezione, miglioramento della potenza esplosiva;

  • Esercizio con la pallina: aiuta i riflessi e la coordinazione delle braccia e l’attenzione su un bersaglio mobile.

Il pugilato va ad allenare la forza di resistenza, la mobilità articolare, la capacità di adattamento, la coordinazione.


Il pugilato rinforza tutti i muscoli. Non dimentichiamo che un corsetto forte ed allenato, oltre ad esserci d’aiuto durante gli esercizi, aiuta a migliorare la postura e precisione dei movimenti. Il pugilato insegna ai più piccoli le tecniche adeguate che migliorano la consapevolezza e la velocità. Gli istruttori assicurano comunque che i bambini non vengano assolutamente spinti a usare le proprie abilità FUORI DAL RING, ed anche in età adulta, perché s’impara a gestire l’aggressività, che comunque fa parte dell’uomo, ma si riesce a gestirla e controllarla.

Il pugilato ti fa vivere diverse emozioni e aumenta l’adrenalina, che ti sale durante una seduta di sparring: ti senti carico, ti senti bene. Il pugile quando sale sul ring, ha sempre paura ma, la stessa, riesce sempre a trasformarla in coraggio!

Il pugilato allena i muscoli e l’emozioni.


Ringraziamenti:

ringrazio chi mi ha fatto amare questo sport stupendo, il mio idolo Luca Rigoldi campione Europeo in carica dei pesi SUPER GALLO.

Ringrazio la palestra 268R di Vicenza, nella quale mi alleno, e la DYNAMI BOXE nella quale sono cresciuto.

Infine, ringrazio il CISM per avermi dato la possibilità di divulgare il mio sport. Articolo a cura del Dott. Danilo Baldassarre


161 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page