📈LINEE GUIDA RELATIVE ALL’ESERCIZIO FISICO IN SOGGETTI CON FATTORI DI RISCHIO


In grafica sono riportati i benefici dell’attività fisica nei soggetti con ciascun fattore di rischio cardiovascolare.


Le Linee Guida dell’European Society of Cardiology 2020:


Per quanto riguarda i soggetti affetti da OBESITA', è raccomandato un minimo di 150 minuti alla settimana di attività fisica di endurance di moderata intensità abbinato a 3 sessioni a settimana di allenamento di forza.


Per gli individui affetti da IPERTENSIONE ARTERIOSA, sono raccomandati 30 minuti, 5-7 giorni a settimana, di attività fisica aerobica moderato-intensa (camminata, jogging, ciclismo, nuoto), possibilmente associati ad allenamento di forza 2-3 giorni alla settimana. È invece sconsigliata l’attività fisica intensa nei soggetti con ipertensione severa (PAS >160mmHg), fino al raggiungimento di un buon controllo pressorio.


Per coloro che sono affetti da DISLIPIDEMIA, è consigliata attività fisica moderata per 3.5-7 ore alla settimana o 30-60 minuti quasi tutti i giorni.


I soggetti affetti da DIABETE MELLITO dovrebbero compiere attività fisica almeno moderata (ad es. camminata a passo veloce) quotidianamente per almeno 30 minuti, esercizio di forza per 15 minuti quasi tutti i giorni, e attività fisica più leggera (camminare, stare in piedi) ogni mezz’ora. A questo si possono aggiungere esercizi di flessibilità ed equilibrio, soprattutto negli anziani o nei soggetti con complicanze micro-vascolari del diabete.


Fonte: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/32860412/

Non rimandare, la tua Salute viene prima di tutto


Dott. Simone Pluchino - Chinesiologo



155 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti