top of page

La Sanità del Futuro non può fare a meno del Chinesiologo



Il ruolo cruciale dell'Esercizio Fisico Strutturato come strumento di prevenzione e specifica terapia per numerose patologie croniche, in affiancamento alle terapie farmacologiche, spesso in grado di ridurre se non scongiurare l'utilizzo dei farmaci, è oramai ben documentato sul piano clinico e scientifico a livello mondiale.


In un Sistema Sanitario in pieno collasso, investire in Esercizio Fisico determinerebbe secondo l'Istituto Superiore di Sanità possibilità di un risparmio per il Servizio Sanitario Nazionale pari a 2.331.669.947 euro, in termini di prestazioni specialistiche e diagnostiche ambulatoriali, trattamenti ospedalieri e terapie farmacologiche evitate.


E' attualmente in esame presso il Ministero della Salute l'istanza per il riconoscimento del Chinesiologo LM-67 come nuova professione Sanitaria.


Il CISM è stato audito dalla II Sezione del Consiglio Superiore di Sanità, e dalla Direzione generale delle professioni sanitarie e delle risorse umane del Servizio Sanitario Nazionale fornendo tutti i documenti richiesti per una adeguata valutazione tecnico-scientifica.


Ancora, rendiamo noto che la commissione Salute della Conferenza Stato - Regioni nel Luglio scorso ha valutato positivamente all'unanimità la richiesta di riconoscimento del Chinesiologo LM-67 come nuova professione sanitaria, fornendo al Ministro della Salute e la Direzione competente tutti gli elementi per poter procedere.


Per troppi anni la Sanità è stata vista come uno "Status" da raggiungere, una torre d'avorio per pochi.. anziché un campo d'intervento comune al servizio della salute della persona. Il nostro riconoscimento dà fastidio alle nostre Università, che vedrebbero ridotti i numeri (la qualità non fa cassa), ed alcune sedi si troverebbero costrette a chiudere la classe LM-67 perché non afferente al Dipartimento di Medicina e Chirurgia. La cosa estremamente triste è trovarsi contro tribù di colleghi che preferiscono "non pestare i piedi" perché non è il caso di mettersi contro i "poteri forti". Da anche un pò fastidio alla Fisioterapia, che ha sempre adoperato l'Esercizio Fisico pur non avendo all'interno del proprio ordinamento formativo specifici esami afferenti al Settore Scientifico Disciplinare M-EDF01/02, ma confidiamo nei giovani.


Procederemo con determinazione, consapevoli dell'importante effetto che questa operazione porterà sulla sanità pubblica, ma anche sull'importanza che ogni corso di Laurea merita.


Seguiteci, tutti noi, insieme, abbiamo il potere di cambiare davvero, crediamoci perché anche se non si percepisce, molto è già cambiato.. e il sistema, nonostante i costanti tentativi di buttarci giù.. non ha più speranze.


Scriveteci su scienzemotorieitalia@gmail.com se vi va di entrare a far parte del Team CISM Sanità


Buona giornata mondiale dell'Attività Fisica

Il Presidente CISM

Daniele Iacò


851 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments


bottom of page